060608


Ente Parco Riviera di Ulisse

Tipologia: Parco regionale urbano

Contatti

Orario

liberamente fruibile tutto l'anno

per informazioni su visite contattare l'Ente Parco Regionale Riviera d'Ulisse 0771 743070

Descrizione

Ente Gestore: Ente Parco Riviera di Ulisse
Sede legale: Via Dell'Annunziata, 21 04024 Gaeta (LT)
Provincia: Latina 
Posizione geografica: Lazio meridionale (comuni di Sperlonga, Gaeta, Formia, Scauri, Minturno)

Con legge regionale n. 21 del 06/02/2003 è stato istituito l'Ente Regionale di diritto pubblico a cui è affidata la gestione del Parco Regionale "Riviera di Ulisse" comprendente i territori del Parco regionale Urbano di Monte Orlando, del Parco Suburbano di Gianola e Monte di Scauri e del Monumento naturale Promontorio Villa di Tiberio e costa Torre Capovento-Punta Cetarola.
Il Parco prende il nome dall'eroe omerico che ormeggiò le sue navi nell'odierno Golfo di Gaeta e qui si rifornì di acqua alle fonti Artakie, per poi combattere con i terribili Lestrigoni nell'attuale Sperlonga e innamorarsi al Circeo della famosa maga. Nel suo complesso, il parco si estende su una superficie terrestre di ha 434 e ha 80 di area marina per un totale di ha 514, dalle grandi rilevanze ambientali in un eccezionale incontro tra natura, storia ed archeologia.
Il Parco della Riviera di Ulisse nasce dalla fusione di tre preesistenti aree protette (promontorio di Gianola-Monte di Scauri, Monte Orlando, tratto di costa sperlongana) che, pur con caratteristiche proprie sotto l'aspetto ambientale, sono rese peculiari da significative testimonianze romane sicché all'evidente valore naturalistico si associa in pari grado quello storico-archeologico. D'altra parte, tutto l'arco del golfo di Gaeta (l'antico sinus Amyclanus) fu intensamente occupato a partire dalla tarda età repubblicana (II-I sec. a.C.) da impianti produttivi e complessi residenziali, edifici funerari, porticcioli e peschiere appartenenti a insigni esponenti dell'aristocrazia romana che elesse questa zona a luogo privilegiato di soggiorno

La Geologia
Gli ambienti geologici del Parco Regionale Riviera di Ulisse sono estremamente vari ed interessanti, i suoi sentieri offrono l'opportunità di osservare falesie, baie, spiagge, grotte, fossili, strutture tettoniche, antiche linee di rive, suoli e forme erosive.
Le falesie di Monte Orlando e di Sperlonga sono un naturale spaccato della composizione delle montagne degli Aurunci, di cui i rilevi del Parco fanno parte. 

La Flora e la Fauna I fattori che hanno determinato l'evoluzione dei sistemi viventi nel territorio protetto del Parco Riviera di Ulisse sono molteplici ed alcuni di questi tuttora in atto.  È infatti dall'antichità che, grazie alle favorevoli condizioni climatiche e topografiche della zona, l'uomo ha scelto questo territorio per i suoi insediamenti e le sue attività produttive condizionando e plasmando la vegetazione e, conseguentemente, la fauna spontanea di questi luoghi.  Le formazioni vegetali presenti nel Parco sono quelle caratteristiche della fascia mediterranea: la gariga, la macchia bassa, i boschi misti con prevalenza di leccio (Quercus ilex) e sughera (Quercus suber) e le estreme postazioni sulle falesie a picco sul mare.  

Superficie:
a terra 434 ha, a mare 80 ha

Questa scheda (Ne fanno parte) comprende

Cultura e svago › Verde › Riserve e parchi naturali
Cultura e svago › Verde › Riserve e parchi naturali
Data di ultima verifica: 14/06/23 11:48
©2007 - Roma Versione classica