060608


Space Opera

Date: from 2023-11-01 to 2023-11-30

Opening times

Dall'1 al 30 novembre 2023

mercoledi 01-11-23 ore 10:00 ed ore 16:00
da giovedi 02-11-23 a venerdi 03-11-23 ore 16:00
sabato 04-11-23 e domenica 05-11-23 ore 10:00
da martedi 07-11-23 a venerdi 10-11-23 ore 16:00
sabato 11-11-23 e domenica 12-11-23 ore 10:00
da mercoledi 15-11-23 a giovedi 16-11-23 ore 16:00
sabato 18-11-23 e domenica 19-11-23 ore 10:00
da mercoedi 22-11-23 a giovedi 23-11-23 ore 16:00
sabato 25-11-23 e domenica 26-11-23 ore 10:00
da mercoedi 29-11-23 a giovedi 30-11-23 ore 16:00

Held in

Address

Address: Piazza Giovanni Agnelli, 10
Zone: Quartiere Europa EUR (Roma sud)

Information

Intero non Residente € 9,50
Intero Residente € 8,50
Ridotto non Residenti € 7,50
Ridotto Residenti € 6,50

Speciale Famiglia € 22,00 per due adulti, gratuito per figli minori di 18 anni con applicazione di € 1,00 di prevendita biglietto

Per le riduzioni consultare la pagina Biglietti

Nei giorni infrasettimanali e non festivi è possibile acquistare i biglietti direttamente al Planetario, per il giorno stesso salvo disponibilità.

Acquisto online e presso i Tourist Infopoint (Termini, Minghetti, Fori Imperiali, Castel Sant’Angelo, Fiumicino Aeroporto e Ciampino Aeroporto) obbligatorio per gli spettacoli del fine settimana e festivi, fortemente consigliato per gli spettacoli nei giorni infrasettimanali.

Ingresso ridotto al museo con la MIC card, acquistabile nei musei e online.

Tel. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Contacts

Telephone: 060608 dalle 9.00 alle 19.00

Description

Un viaggio interplanetario con una visuale a 360°, interamente basato sulle note della suite “Op.32: The Planets” di Gustav Holst

Il ritrovamento di un disco volante nel sottosuolo permette agli spettatori di diventare passeggeri di un’astronave aliena e decollare dalla Terra per visitare l’intero sistema solare giocando con i concetti di Spazio e Tempo. L’astronave è dotata di una finestra panoramica circolare che mostra i corpi celesti durante il viaggio, richiedendo una partecipazione attiva del pubblico, mentre si procede per “tappe cosmiche” e “corridoi interplanetari”, accompagnati dalla voce di Ottavia Piccolo (celebre doppiatrice della Principessa Leila in “Star Wars”).

Presentato nel 2010 al Planetario della Biblioteca di Alessandria di Egitto, durante il meeting dell’International Planetarium Society,“Space Opera” si è distinta come esperienza più artistica e cinematografica che scientifica, assolutamente unica nel suo genere e forse ha contribuito alla nascita di un nuovo modo di produrre contenuti per planetari. Successivamente, è stato tradotto in 7 lingue. Si tratta del primo e tuttora unico prodotto italiano su questo formato: a circa 12 anni dalla sua pubblicazione è stato proiettato in circa 200 planetari nel mondo.

©2007 - Roma Classic version