060608


Visita all'Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano

Data: da 25/06/17 a 28/07/19

Orario

fino al 28 luglio 2019
seconda e quarta domenica del mese
ore 10.00 - 12.00

Accesso consentito solo con visita guidata o accompagno e previo pagamento del titolo di ingresso al Museo delle Terme di Diocleziano

Ospitato in

Informazioni

TURNO ACCOMPAGNATO / VISITE PER GRUPPI
quando: II e IV domenica del mese, ore 10.00 e 12.00
lingua: italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo
partecipanti: max 20 pax
durata: 60'
costo visita guidata: € 130.00 + biglietto di ingresso al Museo delle Terme di Diocleziano
costo turno accompagnato: € 50.00 + biglietto di ingresso al Museo delle Terme di Diocleziano
prenotazione: obbligatoria

VISITE PER SINGOLI
quando: II e IV domenica del mese, ore 11.00
lingua: italiano
durata: 60'
costo: € 9.00 + € 2.00 prenotazione + biglietto di ingresso al Museo delle Terme di Diocleziano
prenotazione: consigliata

Scuole
TURNO ACCOMPAGNATO / VISITE PER SCUOLE
quando: II e IV domenica del mese, ore 10.00 e 12.00
lingua: italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo
partecipanti: max 20 pax
durata: 60'
costo visita guidata: € 130.00 + biglietto di ingresso al Museo delle Terme di Diocleziano
costo turno accompagnato: € 50.00 + biglietto di ingresso al Museo delle Terme di Diocleziano
prenotazione: obbligatoria

Contatti

Descrizione

L’Aula Ottagona è situata nell’angolo occidentale del corpo centrale delle Terme e presenta una pianta di forma quadrata all’esterno e ottagonale all’interno.
La copertura, ancora quella originaria, è costituita da una cupola “ad ombrello” con otto costolature che, secondo la documentazione cinquecentesca di Baldassarre Peruzzi, erano decorate da stucchi figurati.
La sua ubicazione tra calidarium e palestra e l’assenza di sistemi di riscaldamento ha fatto supporre che la sala fungesse da frigidarium minore, connesso con la piscina occidentale. Delle trasformazioni successive che si sono succedute nel ‘900, oltre a diventare sede espositiva in occasione della grande “Mostra Archeologica” del 1911, fu adibita a Planetario nel 1928 e da allora fu così comunemente denominata.
Al disotto dell’attuale livello di calpestio è possibile visitare le stratigrafie precedenti costituite da strutture di età flavia e di prima età imperiale.
All’interno dell’Aula invece sono esposte alcune sculture in marmo provenienti dalle più importanti Terme di Roma e di Cirene con l’obiettivo di fornire al visitatore una panoramica importante degli apparati decorativi scultorei degli impianti termali pubblici in età imperiale a Roma e nelle province.

Data di ultima verifica: 02/01/19 12:29
©2007 - Roma Versione classica