060608


RedReading #12

Data: 11/07/20

Orario

Sabato 11 luglio 2020
ore 21.30

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Lungotevere Vittorio Gassman
Zona: Quartiere Portuense (Roma ovest)
Inserire l'indirizzo di partenza
(già lungotevere dei Papareschi)
Ingresso disabili: Via Luigi Pierantoni, 6
Zona: Quartiere Portuense (Roma ovest)
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto: € 5,00

Tutti gli spettacoli al Teatro india si terranno nell’arena esterna con capienza massima di 154 posti

Contatti

Descrizione

RedReading #12
FEROCEMENTE VIVI_scavando a mani nude, intrecciando fili

dal libro Al centro di una città antichissima di Rosa Mordenti (ed. Alegre)
un programma di e con Tamara Bartolini, Michele Baronio
drammaturgia Tamara Bartolini musiche e canzoni Michele Baronio
con l’intervento dei musicisti Renato Ciunfrini e Sebastiano Forte
suono Michele Boreggi identità visiva Margherita Masè
con la partecipazione delle autrici Rosa Mordenti, Selene Pescarella e altri ospiti.

RedReading è un incontro tra il teatro e la potenza di un libro.
Incontro con la narrazione orale, con quelle storie che sono nate da una comunità, e che proprio attraverso il teatro, a quella comunità, ritornano. È una traduzione sentimentale e intima dell’esperienza che ha significato per noi la lettura di quel libro, con i suoi contenuti, forme e linguaggio. Attraverso una costruzione drammaturgica e sonora il testo scelto viene suonato, raccontato, fatto diventare dialogo attraverso le incursioni degli ospiti che intervengono sugli argomenti che questo tratta e sulle suggestioni che crea.
RedReading è un progetto ideato da Bartolini/Baronio che procede per cicli ed episodi. I RedReading hanno abitato teatri, festival, cortili, chiostri, biblioteche, piazze e tanto altro.

Un viaggio nella memoria di una famiglia e di un intero paese. Seguendo il percorso di alcuni ventenni della Resistenza, quelli pronti a sacrificarsi per un altro mondo ma che poi furono obbligati a convertire la libertà delle loro azioni e dei loro sogni ai tempi di pace e di ricostruzione. Un "ritorno nei ranghi" inesorabile che colpì con più violenza le donne e i loro corpi apparentemente liberati, subito tornati a vestire i panni stretti della tradizione. Una tragedia familiare indicibile che, nella cornice degli anni ’50 e poi del boom economico, esplode oggi attraverso le parole di Al centro di una città antichissima di Rosa Mordenti aprendo una riflessione importante anche sulla città e sul carcere, luoghi reali e simbolici della prigionia dei corpi.
Nel riverbero di questa cronaca vanno intrecciandosi le vite di altri e di generazioni future, fino alla nostra, fino alla solitudine di un certo precariato alle prese con altre guerre e alla ricerca di un senso da trovare nel passato, quello personale e quello collettivo, inevitabilmente cuciti nel viaggio della storia. Insieme all’autrice e agli interventi degli ospiti, anche Bartolini/Baronio si appellano a una memoria fatta di tracce, e provano a seguirle per ricucire il mondo, insieme.

Produzione Bartolini/Baronio | 369gradi

Nell'ambito di

Data di ultima verifica: 09/07/20 15:03
©2007 - Roma Versione classica