060608


Superbarocco. Arte a Genova da Rubens a Magnasco

Data: da 26/03/22 a 03/07/22

Orario

Dal 26 marzo al 3 luglio 2022

Tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 20.00
(ultimo ingresso ore 19.00)

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via 24 Maggio, 16
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)

Informazioni

€ 15,00 intero
€ 13,00 ridotto - giovani fino a 25 anni (under26), insegnanti in attività, persone con invalidità con percentuale fino al 99%
€   2,00 cortesia - bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni compiuti (under 18),  guide turistiche abilitate,  e altro
Gratuito fino ai 6 anni, persone con invalidità al 100%

Disponibile anche promozioni speciali e visite guidate. Tutti i dettagli nella pagina > biglietti.
>
Modalità di visita

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono: 02 92897722 prenotazioni visite e laboratori
Facebook: www.facebook.com/ScuderieQuirinale#!/ScuderieQuirinale

Descrizione

Curata da Jonathan Bober, a capo del Department of Old Master Prints della National Gallery, e da Piero Boccardo, direttore fino a poco tempo fa del genovese Palazzo Rosso e fra i massimi esperti mondiali della materia.

La mostra racconta e celebra lo straordinario periodo del Barocco genovese e ripercorre, attraverso un corpo di circa 120 opere, provenienti dalle maggiori istituzioni italiane e americane e da prestigiose collezioni private, questo periodo straordinario di esplosione artistica e di fioritura economica della Superba Genova e ne segue le vicende storico artistiche dal culmine dello splendore fino all’appannarsi della sua fortuna politica. Il fasto e il lusso, declinati con grande determinazione dalle nobili famiglie genovesi, all’interno delle loro dimore, si ritrovano nelle opere esposte alle Scuderie del Quirinale, proprio perché commissionate da questi illustri committenti: le vesti dei ritratti di Rubens e di Van Dyck, le suppellettili che affollano le tele di Giovanni Benedetto Castiglione, le lussureggianti composizioni barocche di Domenico Piola e di Gregorio De Ferrari, i capricciosi paesaggi di Magnasco il ricorrente impiego di materiali preziosi quali il marmo di Carrara, il pregiatissimo argento e l’ametista, testimoniano l’opulenza del periodo. Così la mostra ci racconta - svelando opere, capolavori e meraviglie di un’epoca intera – la parabola, quasi unica nella storia, di una città divenuta il centro del mondo: Genova, la Superba.

Coprodotta e progettata insieme alla National Gallery di Washington, l’unico museo pubblico americano, con la speciale collaborazione del Comune e dei Musei di Genova.

Data di ultima verifica: 15/03/22 09:38
©2007 - Roma Versione classica