060608


Mush up

Data: 14/09/17

Orario

giovedì 14 settembre 2017
Il Teatro Villa Pamphilj accoglierà il pubblico con una merenda alle 18 e a seguire ci saranno le esibizioni dei due gruppi della durata di 20 minuti circa ognuna.

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Largo 3 Giugno 1849
Zona: Quartiere Gianicolense (Roma ovest)
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

A persona: € 5,00

Info e prenotazioni: tel. 06 5814176  dal martedì alla domenica - promozione@teatrovillapamphilj.it

Contatti

Telefono: 065814176

Descrizione

Le due compagnie romane Luogocomune Danza e Cadavre Exquis, entrambe emergenti e di ricerca, hanno condiviso per la prima volta una breve residenza per provare nuove sperimentazioni di scrittura scenica ed esplorazioni di nuove dinamiche del movimento del corpo.

Titolo dell'esperimento è “Mash up”: un mix di diverse visioni, poetiche e stili che cercano di integrarsi dinamicamente.
Le compagnie hanno sviluppato i due loro nuovi progetti in modo indipendente per aprirsi a un confronto di fronte al pubblico, giovedì 14 settembre dalle ore 18.30.
 
Luogocomune Danza nasce a Roma nel 2011 con l’intento sia di dare forma ad uno spazio creativo collettivo e condiviso sia di manipolare e problematizzare l’ovvietà sfidando l’abitudine interpretativa e percettiva. Durante i giorni di residenza al Teatro Villa Pamphilj, il gruppo ha lavorato alla nuova produzione “Good for Nothing”, uno studio ispirato a un’opera di Francis Bacon e che rientra nel progetto Canvas, in cui alcuni dipinti diventano lo spunto per la creazione di nuove partiture coreografiche.

Il gruppo Cadavre Exquis prende il nome dal gioco surrealista dove più persone compongono frasi o disegni senza che nessuna possa conoscere l’apporto delle altre. Durante i giorni di residenza al Teatro Villa Pamphilj, il gruppo ha lavorato a “Bared” che sta a indicare uno svelamento, un tentativo di offrire un’essenzialità della danza in rapporto con la musica e con lo spazio visto come materia. La danza è già presente nello spazio e attraversa i corpi come onde e pulviscoli trasmigranti, mentre la musica diventa vivida sostanza materica di questi flussi invisibili, avvolgendone il pubblico.
 

Data di ultima verifica: 21/08/17 09:27
©2007 - Roma Versione classica