060608


Casa dell'Architettura all'Acquario Romano

Tipologia: Italiano

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Manfredo Fanti, 47
Zona: Rione Esquilino (Termini-Via Nazionale) (Roma centro)
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

MOSTRE
lun-ven: 10.00- 19.00
chiuso il sabato e la domenica


Il GIARDINO dell'Architettura
lunedi - sabato: 9.00 fino al tramonto
domenica e festivi: 9.00-13.00

Eventi in programma

Descrizione

Circondato da un piccolo giardino con resti di mura Serviane a cui si addossa una serie di edifici di età imperiale, l'edificio monumentale, ispirato a tipologie architettoniche romane, si presenta con un corpo cilindrico con un avancorpo di ingresso con arco a nicchione, cui si accede da due scale simmetriche, decorato riccamente con opere ispirate a temi nautici. Ai lati del nicchione sono poste due statue in finto bronzo raffiguranti la Pesca e la Navigazione e sulla sommità dell'attico è posto un gruppo raffigurante il carro di Venere tirato da un tritone ed una nereide. Entrando, l'atrio presenta una ricca decorazione "alla pompeiana", con nicchie ricche di statue e conduce alla sala centrale, di forma ellittica, sovrastata da un lucernario. Colonne in ghisa scandiscono la sala dove al pianoterreno si aprivano le vasche - ora murate - decorate da specchiature dipinte da Silvestro Silvestri ed al piano superiore una ricca galleria. L'ambiente affascina per la spettacolarità e quantità delle decorazioni. Inaugurato il 29 maggio 1887, l'Acquario si deve all'iniziativa del comasco Pietro Carganico, esperto in piscicoltura, che aveva proposto la realizzazione di uno stabilimento di piscicoltura con acquario all'Amministrazione capitolina agli inizi del decennio. Edificato al centro del quartiere Esquilino su progetto dell'architetto Ettore Bernich l'Acquario venne utilizzato per i suoi scopi istituzionali per breve tempo: dopo il 1894 già si progetta l'utilizzazione dell'edificio per altri fini, pubblici o privati. Tra il 1900 e il 1930 venne utilizzato come teatro (vi hanno recitato Petrolini e Viviani), come sala cinematografica e circo e, infine, come magazzino del Governatorato e deposito degli scenari del Teatro dell’Opera ed abbandonato sino al 1984. Dopo un restauro che lo ha sottratto ad un grave stato di degrado, è diventato ora Casa dell'Architettura. Un luogo finalizzato a dare voce e diffondere i nuovi fermenti progettuali, per esporre le ultime tendenze dell'architettura e dell'arte locale e internazionale, una sede polifunzionale dove promuovere la cultura e organizzare eventi e attività istituzionali dell'Ordine degli Architetti.

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici

Per saperne di piĆ¹

Cultura e svago › Shopping › Libri, musica e video

A cura di

Eventi e spettacoli › Incontri
Data: da 09/10/18 a 11/12/18
Data di ultima verifica: 23/08/17 16:06
©2007 - Roma Versione classica